Consulenza igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro

Questo settore di intervento, inizia ad essere sviluppato all'interno dell'Azienda sin dalla fine degli anni '80. In questo periodo infatti, a livello comunitario, viene pubblicata la Direttiva 89/391 CEE, il cui recepimento porterà al D.Lgs. 626/94. Sin da allora il Centro Assistenza Ecologica inizia ad effettuare i primi " Safety Audit "richiamati appunto dalla Direttiva in questione.

In tale contesto quindi, l'Azienda inizia a costituire un gruppo di lavoro che vede presenti tutte le professionalità necessarie ad intervenire nel settore ed attiva un programma di qualificazione ed aggiornamento continuo del personale che ancora oggi la vede impegnata. All'interno del settore sicurezza, vengono svolte le seguenti attività:

  • valutazione del Rischio Incendio, studio e stesura personalizzata del piano di emergenza ed evacuazione ai sensi del D.M. 10/03/98 con elaborazione valutazione del Rischio Incendio, studio e stesura personalizzata del piano di emergenza ed evacuazione ai sensi del D.M. 10/03/98 con elaborazione planimetrica del piano e delle procedure antincendio
  • valutazione dei rischi aziendali e conseguente redazione dei Documenti di Valutazione del Rischio ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.
  • valutazione atmosfere esplosive (ATEX)
  • valutazione esposizione videoterminali
  • valutazione ergonomia nel posto di lavoro
  • valutazione esposizione ad Agenti Fisici in ambiente di lavoro (rumore, vibrazioni, CEM, ROA, illuminamento, microclima)
  • valutazione esposizione ad Agenti Chimici in ambiente di lavoro
  • valutazione esposizione ad Agenti Cancerogeni in ambiente di lavoro
  • valutazione esposizione ad Agenti Biologici in ambiente di lavoro
  • la valutazione del rischio nelle macchine (modifiche su macchine esistenti e macchine costruite per uso proprio)
  • studio e sviluppo di soluzioni di adeguamento delle macchine prevista anche dalle direttive CEE per tutte le macchine non marcate CE
  • studio e sviluppo di soluzioni di adeguamento delle macchine secondo i contenuti fondamentali della Direttiva Macchine 2006/42/CE
  • realizzazione di progetti di certificazione di Macchine, comprendenti redazione del Fascicolo tecnico delle macchine
  • redazione dei Manuali di Uso e Manutenzione; Dichiarazioni di Conformità
  • pratiche per l’ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi, conversioni e adeguamenti dei N.O.P., perizie giurate per rinnovi C.P.I. ed autocertificazioni all’esercizio dell’attività

Inoltre, il  Centro Assistenza Ecologica S.r.l. ha attivato delle collaborazioni che, con la professionalità e l'esperienza acquisita in anni di attività, sono in grado di  far ottenere alle aziende il ristoro di compensi professionali erogati ai dipendenti anche durante il periodo di assenza per colpe di terzi.

Infatti, il responsabile di lesioni personali in danno di un lavoratore dipendente, è tenuto a risarcire il datore di lavoro per la mancata utilizzazione delle prestazioni lavorative. Lo stabilisce la sentenza datata 12 novembre 1988, nr. 6132, delle Sezioni unite della Corte di Cassazione. Il danno del datore di lavoro può essere liquidato sulla base dell'ammontare della retribuzione e dei contributi previdenziali, obbligatoriamente pagati dal medesimo datore di lavoro per il periodo di assenza del dipendente infortunato.

Anche dopo l'intervento delle assicurazioni sociali, infatti, circa il 60% della retribuzione corrisposta rimane a carico del datore di lavoro.

E tale costo può essere richiesto e deve essere rifuso da parte di chi ha cagionato il danno o dal di lui civile responsabile (compagnia di assicurazione).

Per maggiori dettagli clicca qui

Contatti: