Emissioni in atmosfera

Lo sviluppo in questo settore strategico, è stato per il Centro Assistenza Ecologica un investimento pluriennale attualmente esso può contare oltre che su personale estremamente qualificato, anche su attrezzature all'avanguardia che le permettono di svolgere tutti i tipi di indagini.

  • Indagini Emissioni in atmosfera

Questa area comprende il monitoraggio di sorgenti emissive convogliate in atmosfera per il controllo degli inquinanti.

I monitoraggi si distinguono nelle due principali categorie: 

1. Monitoraggi ossidi di azoto (UNI EN 14792:2006), ossidi di zolfo, monossido di carbonio (UNI EN 15058:2006), andidride carbonica e ossigeno (UNI EN 14789:2006)

Le indagini di monitoraggio, sono condotte analizzatori in continuo, conformi alle disposizioni del D.M.21/12/1995. Questa tipologia di indagine viene applicata prevalentemente a impianti di combustione per il controllo dei parametri peculiari quali NO , SO x ,CO, CO 2  ed O 2 . 

indagini impianti combustione

Ecocae ha in dotazione un PG-250 il quale è un analizzatore portatile di gas stack in grado di misurare simultaneamente fino a cinque componenti del gas. 

Il PG-250 utilizza il rilevamento IR non dispersivo per CO, SO 2 e CO 2 ; chemiluminescenza per NO x  e un sensore di ossido di zirconio per le misurazioni O 2 .

2.Monitoraggi carbonio organico totale e carbonio organico non metanico

Determinazione della concentrazione in massa del carbonio organico totale in forma gassosa in alta concentrazione proveniente da processi che utilizzano solventi.
Metodo in continuo con rilevatore a ionizzazione di fiamma UNI EN 12613:2013

3.Monitoraggi particolato e diossine

Prevedono il controllo dei punti di emissione mediante campionamenti degli inquinanti e successive determinazioni analitiche svolte presso i nostri laboratori.
In particolare possono essere svolti campionamenti di tutti i parametri descritti nel D.Lgs 152 /06 sm e in particolare polveri secondo la norma UNI EN 13284-1:2003, metalli, acidi, SOV, microinquinanti quali IPA, PCDD,ftalati. 

Di seguito sono riportate le attrezzature di campionamento ed analisi per alcuni parametri da ricercare alle emissioni: 

Campionamento dei microinquinanti (IPA-PCDD) basato sul metodo del filtro condensatore, secondo le normative US EPA 23/EN 1948-1.

campionamento dei microinquinanti

Campionamento e Misura delle polveri secondo la norma UNI EN 13284-1:2003

campionamento e misura

Campionamento di acidi, metalli pesanti, mercurio in accordo alle normative EN 14385, EN1911, EN13211

campionamento di acidi metalli pesanti mercurio

Misurazione di velocità e portata EN 16911-1

misurazione di velocità e portata

Questa tipologia di monitoraggio, viene generalmente applicata per controlli finalizzati esclusivamente al controllo quali quantitativo degli inquinanti presenti nei flussi gassosi convogliati, allo scopo di verificare il rispetto delle prescrizioni normative correlate a provvedimenti autorizzativi locali o di carattere nazionale.

  • IAR e correlazioni CEM

Questa area di intervento è stata sviluppata da Ecocae nel corso degli anni, le nostre esperienze presso raffinerie e grandi impianti di combustione sono state possibile grazie alle dotazioni strumentali che ci hanno permesso di controllare gli impianti, secondo le modalità individuate nel successivo D.M. 21/12/1995.

A tale fine, si è in grado di effettuare sui sistemi di rilevamento in continuo, le seguenti determinazioni:

  1. Verifica della funzionalità dei sistemi mediante misure in doppio, con sistemi di riferimento certificati;
  2. Verifica della linearità su tutto il campo di misura;
  3. Determinazione dell'indice di accuratezza relativa IAR;
  4. Determinazione della corretta acquisizione dei segnali;
  5. Verifica della sezione di emissione e del corretto posizionamento delle sonde di prelievo.

Ecocae ha in dotazione per l’esecuzione delle analisi uno strumento di misura della SIEMENS ULTRAMAT 6

Analisi dei seguenti parametri CO, SO 2 e NO x  ,CO 2 , O 2

siemens ultramat 6
Lo strumento grazie all'impiego di accoppiatori ottici e con l'impiego di filtri ottici per l'aumento della selettività permette la misura di miscele di gas complesse.

Vengono parimenti garantite misure di piccole concentrazioni e basse soglie di percezione.

Contatti: