Metodo 14C per misura frazione rinnovabile

MISURA DELLA FRAZIONE RINNOVABILE CON IL METODO 14C

La misura è in grado di distinguere la CO2 di origine fossile da quella di origine rinnovabile e permette quindi di risalire all’aliquota di energia rinnovabile prodotta.

Tale analisi permette agli operatori industriali del settore energetico di rispondere con dei dati misurati ai provvedimenti relativi al contenimento della CO2 e ai produttori di energia elettrica da materiali di combustione di origine fossile e rinnovabile ( processi di co-combustione con biomasse) di verificare a livello quantitativo la qualità e quantità di CO2 prodotta.

Metodo di misura applicato per la determinazione del 14C

Il metodo utilizzato da ECOCAE e SIBE per la determinazione del 14C prevede i seguenti passaggi:

  • Campionamento della CO2 alle emissioni 

    Campionamento della CO<small><sub>2</small></sub> alle emissioni
  • Determinazione della misura del 14C in laboratorio tramite scintillazione liquida

    Scintillazione Liquida

La determinazione dell’isotopo 14C viene eseguita su una miscela di prodotti standardizzati in grado di catturare l’anidride carbonica generata dalla materia prima di interesse (solida/liquida/gas).

Lo strumento in grado di determinare tale isotopo è rappresentato da uno speciale scintillatore liquido per misure particolarmente precise.

I vantaggi ed i benefici di questo servizio e della metodologia utilizzata sono di seguito elencati.

  • Misurare le emissioni di CO2 al camino è un metodo affidabile e preciso che consente di valorizzare meglio gli investimenti di miglioramento degli impianti.
  • Determinare l’aliquota rinnovabile dei combustibili dall’analisi delle emissioni superando il problema del campionamento della materia prima combustibile in alimentazione agli impianti.
  • Determinare in modo veloce e sicuro il contenuto rinnovabile (biogenico) di molti materiali.
  • Costruire bilanci energetico-ambientali affidabili e quindi rappresentativi della realtà.

Metodo della dissoluzione selettiva

Il metodo della dissoluzione selettiva ha come concetto di base che i componenti di biomassa  si dissolvano nell’acido solforico e nel perossido di idrogeno, a differenza dei componenti fossili.

Le analisi vengono eseguite tramite l'utilizzo del metodo EN 15440

Contatti: