martedì 16 gennaio 2018

ECO & SAFETY NEWS gennaio 2018

News ambiente: i rifiuti tra MUD e SISTRI e le modifiche introdotte dal D. Lgs. 183/2017 nel campo delle emisisoni in atmosfera: prevenzione e limitazione dellle emissioni, impianti termici di tipo civile, combustibili e introduzione di disposizioni specifiche per le emissioni odorigene.

Rifiuti - MUD: Il Dpcm 28 dicembre 2017 ha stabilito il nuovo modello unico di dichiarazione da utilizzarsi per le denunce per l’anno 2017 da presentarsi entro il 30 aprile 2018.  Tra le principali novità si segnalano l'obbligo di comunicare le informazioni relative alle autorizzazioni allo svolgimento di attività di recupero o smaltimento rifiuti (tipo di autorizzazione, Ente che ha rilasciato l’autorizzazione, data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, capacità complessiva autorizzata) e l'obbligo di utilizzo dell'applicazione telematica per la Comunicazione Rifiuti Semplificata; inoltre non è più prevista la spedizione postale.

Rifiuti - SISTRI: la Legge 205/2017 prevede la proroga di un anno, cioè fino al 31/12/2018, del periodo di transizione durante il quale continueranno ad applicarsi gli obblighi e gli adempimenti relativi al tracciamento tradizionale dei rifiuti (compilazione dei registri di carico e scarico, redazione dei Formulari di Identificazione dei Rifiuti, Dichiarazione MUD) e relative sanzioni come previsto dal D.lgs. 152/2006 nella versione precedente all’entrata in vigore definitiva del Sistri. Tuttavia si ricorda che in tale fase sono comunque applicabili le sanzioni per mancata iscrizione al SISTRI da parte dei soggetti obbligati, entro i termini previsti dalla normativa e mancato pagamento del contributo annuale per il mantenimento dell’iscrizione stessa.

Rifiuti - Invio quarta copia FIR tramite PEC: nella Legge di Bilancio n. 205/2017 è stato inserito l’art. 194-bis al D.Lgs. 152/06 che consente la trasmissione della quarta copia del formulario di trasporto dei rifiuti anche mediante posta elettronica certificata.

Emissioni in atmosfera: il 19/12/2017 è entrato in vigore il D.Lgs. 183 del 15/11/2017, il quale inserisce precise definizioni e introduce importanti modifiche alla parte V del D.Lgs. 152/2006, in particolare ai seguenti Titoli: Titolo I, dedicato alla prevenzione ed alla limitazione delle emissioni in atmosfera di impianti ed attività; Titolo II, relativo agli impianti termici civili; Titolo III, riguardante i combustibili. Viene introdotta anche una disposizione specifica per le emissioni odorigene, affidando sia alla regione sia all’autorizzazione il potere di prevedere misure di prevenzione e di limitazione.

Per saperne di più scarica la ECO & SAFETY NEWS di gennaio 2018 del Centro Assistenza Ecologica Srl.

Pubblicato il 16/01/2018