Beni di consumo / REACH

Il Centro Assistenza Ecologica Srl offre servizi di consulenza e indagini analitiche rivolti a varie tipologie di aziende manifatturiere o di import/export, al fine di verificare e garantire che gli articoli prodotti e commercializzati siano pienamente conformi alle normative di prodotto vigenti (regolamento REACH, direttiva RoHS, ecc.)

Regolamento REACH

Il regolamento REACH n. 1907/2006 è entrato in vigore il 1° giugno 2007 e, attraverso un unico testo normativo, ha sostituito buona parte della legislazione comunitaria in materia di sostanze chimiche, introducendo un sistema integrato per la loro registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione. Tale regolamento prevede numerosi obblighi per i vari soggetti coinvolti nel processo produttivo e nella catena di approvvigionamento, tra cui rientrano anche gli utilizzatori a valle, cioè qualsiasi persona fisica o giuridica stabilita nella Comunità europea diversa dal fabbricante o dall’importatore che utilizza una sostanza, in quanto tale o in quanto componente di una miscela, nell’esercizio delle sue attività industriali o professionali (verniciatura, metalmeccanica, galvanica, ecc.).

Il Centro Assistenza Ecologica Srl, in merito alla gestione delle tematiche e delle conformità al regolamento REACH, può offrire i seguenti servizi:

  • analisi delle materie prime e dei rispettivi fornitori per rilevare eventuali criticità
  • verifica della correttezza e della completezza delle Schede Dati di Sicurezza delle materie prime e dei prodotti finiti
  • analisi della presenza di sostanze SVHC, sostanze soggette ad autorizzazione (Allegato XIV) e/o restrizione (Allegato XVII) ed eventuali implicazioni sulle attività dell’azienda
  • gestione di uno scadenzario relativo agli obblighi imposti dai regolamenti a cui i produttori/importatori, formulatori, utilizzatori a valle, produttori di articoli sono sottoposti
  • gestione degli obblighi di comunicazione previsti all'interno della filiera, con particolare riferimento all’eventuale presenza di sostanze SVHC (cioè quelle inserite all’interno della Candidate List, periodicamente aggiornata dall’ECHA, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche) negli articoli prodotti
  • analisi e gestione di tutte le richieste provenienti da clienti e/o fornitori relative alla normativa REACH, al fine di individuare le opportune risposte e a predisporre le conseguenti comunicazioni
  • redazione (e aggiornamento nel tempo) di un apposito format per risposte standard alle aziende all’interno del quale saranno descritti la posizione dell’azienda all’interno del regolamento REACH, gli adempimenti a cui è sottoposta e le azioni intraprese dall’azienda per gestire tali obblighi al fine di raggiungere e mantenere la REACH compliance

Infine, anche in collaborazione con istituiti di ricerca nazionali ed europei, il nostro laboratorio può fornire i seguenti servizi analitici finalizzati ad adempiere ad alcuni obblighi previsti dal regolamento REACH, con particolare riferimento allo screening per la verifica della presenza negli articoli di sostanze SVHC o sottoposte a restrizione:

  • Dati spettrali e test finalizzati all'identificazione e/o caratterizzazione delle sostanze (Allegato VI Sez. 2)
  • Test chimico-fisici previsti dagli Allegati VII e IX
  • Studi tossicologici in BPL previsti dagli Allegati VII-X
  • Studi eco tossicologici in BPL previsti dagli Allegati VII-X
  • Test finalizzati all'identificazione e quantificazione di sostanze specifiche (caratterizzazione sostanze UVCB, quantificazione sostanze SVHC in articoli, identificazione di unità monomeriche in polimeri, ecc.)

Altre normative di prodotto

Il Centro Assistenza Ecologica Srl è in grado di affiancare il cliente nella verifica di conformità degli articoli immessi sul mercato anche rispetto ad altre normative di prodotto eventualmente applicabili, sia per quanto riguarda la parte relativa alla consulenza e alla predisposizione della documentazione tecnica necessaria (ad es. fascicolo tecnico per marcatura CE), sia per quanto riguarda l’esecuzione di test analitici.

La nostra struttura segue il cliente a partire dall’individuazione chiara degli obblighi normativi a cui è sottoposto fino alla valutazione della documentazione in suo possesso e alla redazione di eventuali elaborati tecnici necessari al pieno rispetto delle varie normative di prodotto tra cui la Direttiva RoHS 2011/65/CE e ss.mm.ii. sulle apparecchiature elettriche ed elettroniche, la Direttiva 2009/48/CE e ss.mm.ii. sui giocattoli, il Regolamento sui biocidi e quello sui detergenti, con la finalità di immettere sul mercato prodotti sicuri.

Cosmetici

Nell'Unione europea i cosmetici sono disciplinati dal regolamento (CE) n. 1223/2009, entrato in vigore a luglio 2013.
Il CAE offre una vasta gamma di servizi per garantire che i cosmetici immessi sul mercato da produttori e distributori siano sicuri e conformi ai requisiti normativi in vigore.

Alcune sostanze utilizzate nei cosmetici sono vietate, ad esempio metalli pesanti in tracce -arsenico (As), piombo (Pb), cromo (Cr), cadmio (Cd), cobalto (Co), nichel (Ni)-, impurità di solventi residui (Classe 1) -benzene, tetracloruro di carbonio, dicloroetani (cloruri di etilene), ad es. 1,2-dicloroetano, 1,1,2-tricloroetano-, 1.4, diossano, benzo [def] crisene (benzo [a] pirene, acrilamide.
Altre sostanze, come i composti allergenici, tracce di perossido di idrogeno e fluoruro, sono invece soggette a limitazioni d’uso.
Il nostro laboratorio offre test sui cosmetici per tracce e impurità, allergeni, conservanti, filtri UV e altre sostanze regolamentate.

Si eseguono inoltre una varietà di protocolli sull'efficacia di conservazione (test di sfida), patch test, efficacia cosmetica, test in vitro e test di stabilità.

Il Challenge Test Laboratory (test di sfida) ha lo scopo di valutare la robustezza del prodotto cosmetico contro la contaminazione microbica e dimostrare la stabilità microbiologica.

Il patch test valuta la tollerabilità dei cosmetici e rivela potenziali irritanti ed effetti allergici. I nostri test di compatibilità dermatologica sono in linea con le linee guida sull'uso di volontari umani nei test di compatibilità dei prodotti cosmetici finiti.

Il nostro test di stabilità per cosmetici si basa su protocolli progettati per testare gli attributi del prodotto cosmetico suscettibili di modifiche durante la conservazione. Questi attributi possono influenzare la qualità, la sicurezza e le prestazioni del prodotto cosmetico. La qualità del prodotto viene valutata a intervalli di tempo specifici durante lo stoccaggio in condizioni controllate.

Infine il CAE offre supporto alle aziende nella stesura del PIF –Product Information File- e per la notifica nel portale di notifica dei prodotti cosmetici (CPNP).

Le nostre certificazioni
Certificazioni Ecocae


Seguiteci su:


Dove siamo
Centro Assistenza Ecologica Srl - Soc.Unipersonale

Via Caduti del Lavoro, 24/I 60131 Ancona

Indicazioni


©2022

Ecocae - Centro Assistenza Ecologica

- All rights reserved | Cookie policy