Il modello di domanda

Con apposito Decreto Ministeriale sarà approvato un modello-tipo per la richiesta dell’AUA. In attesa di tale decreto, la domanda deve essere presentata al SUAP corredata da tutti i documenti richiesti dalle norme di settore in relazione ai vari provvedimenti che il soggetto richiede.

Le Autorità competenti hanno messo a disposizione un modello generale di istanza di autorizzazione unica ambientale, fino all’emanazione di diverse disposizioni, dai Gestori per la richiesta dell’AUA: a tale modello dovranno essere allegati le relazioni, i documenti e le ulteriori dichiarazioni previste dalle vigenti normative settoriali, reperibili sul sito internet delle Provincie o Regioni che  permetteranno di selezionare, come previsto dalla normativa, le seguenti autorizzazioni:

  •  scarichi di acque reflue di cui al capo II del titolo IV della sezione II della Parte terza del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (compilare la modulistica disponibile per l’ottenimento dell’autorizzazione agli scarichi);
  • utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue di cui all’articolo 112 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (compilare la modulistica disponibile per utilizzazione agronomica effluenti zootecnici ecc);
  • emissioni in atmosfera per gli stabilimenti di cui all’articolo 269 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (compilare la modulistica disponibile per la richiesta dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera);
  • emissioni in atmosfera per gli impianti e attività di cui all’articolo 272 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (compilare la modulistica disponibile per le autorizzazioni di carattere generale );
  • impatto acustico di cui alla legge 26 ottobre 1995, n. 447 (compilare la modulistica disponibile per le autorizzazioni di impatto acustico);
  • utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura di cui all’articolo 9 del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 99 (compilare la modulistica disponibile per utilizzo agronomico dei fanghi derivanti dai processi di depurazione );
  • attività di  smaltimento  di  rifiuti non pericolosi effettuate nel luogo  di  produzione  dei  rifiuti  stessi di cui all’articolo 215 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 (compilare la modulistica disponibile per la comunicazione relativa alle attività di recupero di rifiuti non pericolosi );
  • operazioni di recupero di rifiuti di cui all’articolo 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 (compilare la modulistica disponibile per la comunicazione relativa alle attività di recupero di rifiuti  pericolosi ).

Il soggetto richiedente è invitato pertanto a contattare il SUAP del Comune di riferimento, per verificare le modalità di presentazione della domanda (via PEC )

Le nostre certificazioni
Certificazioni Ecocae


Seguiteci su:


Dove siamo
Centro Assistenza Ecologica Srl - Soc.Unipersonale

Via Caduti del Lavoro, 24/I 60131 Ancona

Indicazioni


©2020

Ecocae - Centro Assistenza Ecologica

- All rights reserved | Cookie policy